- Serenetta Monti - http://www.serenettamonti.it -

Serenetta “Pittima” Monti

Alla c.a. Presidente Senato della Repubblica Italiana, On. Schifani

E p.c.:

Presidente Prima Commissione Senato “Affari Costituzionali”, On. Vizzini

Senatori della Repubblica

Oggetto: mancata discussione Proposta di Legge di iniziativa popolare
conosciuta con il nome “Parlamento Pulito”.

Gentile Presidente, in qualità di co-firmataria della Proposta di Legge di iniziativa popolare in oggetto depositata presso la Corte Suprema di Cassazione nel 2007 e, nel dicembre del medesimo anno, depositata presso il Senato, direttamente all’on. Marini, all’epoca Presidente egli stesso del Senato, mi vedo costretta a sottolineare e ribadire che, fino ad oggi, 20 settembre 2010, non sia stata discussa tale Proposta. Nonostante siano state depositate 350.000 firme, numero che va ben oltre il limite di 50.000, richiesto dalla normativa vigente. Mi corre, inoltre, l’obbligo di ricordarLe che il primo firmatario della Proposta, il signor Giuseppe Grillo, si è presentato all’audizione in Prima Commissione (Affari Costituzionali) nel 2009 esplicandone il testo. Da allora più nessuna commissione o organismo responsabile, ha avviato la reale discussione sul testo di cui vorrei evidenziare i tre punti che, pressoché quotidianamente, negli ultimi mesi, sono tornati alla ribalta nello scenario della politica italiana: 1) Ineleggibilità in Parlamento dei condannati. 2) Periodo di durata degli eletti per due legislature. 3) Re-introduzione della preferenza per l’espressione di voto alle elezioni. Notizie che giungono dai mezzi di comunicazione, fanno paventare, sempre più spesso, la possibilità che il nostro Paese debba andare ad elezioni anticipate. In tale situazione la Proposta depositata decadrebbe, avendo essa valore per due legislature ed attraversando, appunto, il secondo periodo con la Legislatura attuale. Sono sicura Lei voglia recepire il mio sollecito che sarà solo il primo di una lunga serie, perché, qualora tale Proposta decadesse per sopraggiunti termini, si rischierebbe di minare la possibilità di noi cittadini di apportare il nostro contributo, mediante uno strumento di partecipazione come quello della Proposta di Legge di iniziativa popolare, al miglioramento del sistema legislativo …e politico del nostro Paese. La ringrazio sin da ora per l’attenzione che vorrà mostrare ed auspico voglia dare rapido riscontro alle mie richieste, convocando quanto prima la discussione sulla Proposta di Legge di Iniziativa Popolare “Parlamento Pulito”. Attendo Sue, presso i seguenti recapiti: numero di cellulare 377/5078494 e indirizzo mail serenetta@serenettamonti.it.

Distinti saluti.

Serenetta Monti, co-firmataria Proposta di Legge di Iniziativa Popolare “Parlamento Pulito”.